Passo Giau (da Selva di Cadore)

PassoGiau

LOCALITA’ DI PARTENZA:
Selva di Cadore (BL)
LUNGHEZZA:
10,1Km
 QUOTA DI PARTENZA:
1314m
 QUOTA DI ARRIVO:
2236m
 DISLIVELLO:
922m
 PENDENZA MEDIA / MASSIMA:
9,1% / 13%
 DIFFICOLTA’*:
5
 PANORAMA*:
45
MAPPA:
ALTIMETRIA:
giaudaselvadc

*Valutazione soggettiva

NOTE:

Il passo Giau è un valico alpino delle dolomiti che collega la val Boite e la val Cordevole.

La salita dal versante della val Cordevole ha inizio a Selva di Cadore e, dopo l’incrocio con la strada che conduce al colle Santa Lucia, offre pendenze severe e impegnative che ci accompagneranno fino alla vetta. La prima parte di ascesa si sviluppa con una serie di tornanti nel bosco, superando più volte il rio Codalonga. Man mano che si sale, il bosco lascia spazio a prati e pascoli, anche quelli più radi verso la fine, dove le rocce e vette circostanti conquistano la scena.

In prossimità del passo è visibile ancor oggi il cippo confinario fra l’allora Serenissima Repubblica di Venezia e l’Impero d’Austria, oggi confine comunale fra San Vito di Cadore e Colle Santa Lucia.

Il Giau è uno dei passi leggendari del Giro d’Italia. E’ stato infatti affrontato svariate volte, la prima nel 1973 nella tappa da Andalo – Auronzo di Cadore. Nel 1973 e nel 2011 è stato inoltre cima Coppi del giro, cioè la vetta più alta scalata in quelle edizioni. Nel Giro del 2013 il passaggio sul passo fu annullato causa maltempo. La salita è inoltre inserita nel percorso della Maratona delle Dolomiti.

Grazie al suo splendido scenario, il passo Giau è stato spesso utilizzato anche per spot e film, tra i quali spiccano alcune scene del film Ladyhawke.

Condividi su: