Milano – Pordenone

“Provavo un’emozione, prima di ogni uscita in bici… Farfalle nello stomaco come da ragazzo… Salire sulla bicicletta, spingere sui pedali, andare avanti in fuga… Verso che cosa, o via da che cosa… Io non lo sapevo… Andavo avanti, in quel calvario di strade su e giù… Senza fermarmi mai… Perché era la sola cosa che sapevo fare nella vita” (SemiCit.)

Viaggio2_3

Distanza: 407 Km

Giorni di viaggio: 3

Mappa Percorso: Vedi sotto le singole tappe

Ed eccomi al mio primo viaggio su più giorni. Ci pensavo da tanto tempo e poi la decisione l’ho presa quasi per caso, come spesso mi capita. Ogni volta che ne parlavo con qualcuno, nei giorni prima della partenza, le frasi che ho sentito ripetere più spesso sono state:
“Sei pazzo”, “Ma perchè lo fai?”, “Ma chi te lo fa fare?!”, “Tu non sei normale”.
Di non essere troppo normale l’ho sempre saputo, ma senza un po’ di pazzia l’uomo sarebbe terribilmente noioso. Chi me lo fa fare? Nessuno. Lo faccio perchè mi va. Ma veniamo al viaggio.

Non ho mai coperto distanze così lunghe, neanche in allenamento e quindi questo viaggio parte con una grande domanda: ce la farò? Lo spero, ma fino al 14 agosto non lo saprò.

La prima decisione da prendere per l’organizzazione è stata quella relativa alla suddivisione delle tappe. Ho optato per un percorso più basso (verso l’Emilia Romagna, di modo da evitare salite che potrebbero risultare troppo impegnative). La seconda invece è stata relativa al pernottamento: campeggio o hotel / B&B?
Essendo la mia prima esperienza di questo tipo, ho optato per la seconda ipotesi, prenotando due B&B lungo la strada. Le tappe invece le ho suddivise così:

12/8 Binasco (MI) – Marcaria (MN) – 134 Km

13/8 Marcaria (MN) – Dolo (VE) – 160 Km

14/8 Dolo (VE) – Maniago (PN) – 113 Km

Condividi su: