Ghisallo

Ghisallo

LOCALITA’ DI PARTENZA:
Bellagio (CO)
LUNGHEZZA:
10,6Km
 QUOTA DI PARTENZA:
202m
 QUOTA DI ARRIVO:
754m
 DISLIVELLO:
552m
 PENDENZA MEDIA / MASSIMA:
5,2% / 11%
 DIFFICOLTA’*:
35
 PANORAMA*:
45
MAPPA:
ALTIMETRIA:
ghisallodabellagio

*Valutazione soggettiva

NOTE:

Sebbene la vetta della salita sia raggiungibile da quattro strade diverse (Bellagio, Erba, Colma di Sormano e Cernobbio), quando si parla di Ghisallo si intende il versante “vero”, “ufficiale”: quello da Bellagio (CO). Il tratto più duro dell’ascesa è la prima parte, dove le pendenze rasentano costantemente il 10%. Anche nel finale, dopo un tratto pianeggiante e in leggera discesa, la strada riprende a salire decisa, ma le belle viste sul lago di Como attenuano la fatica.  In cima si apre un’autentica “luna park per ciclisti” con il Santuario della Madonna del Ghisallo, ricca di cimeli dei campioni del passato, il museo del ciclismo e le statue di Coppi, Bartali e Magni, fautore del museo.

La salita è stata più volte affrontata dal Giro d’Italia, ma soprattutto dal Giro di Lombardia, la classica monumento che chiude la stagione ciclistica.

SuperGhisallo: è possibile fare anche una variante, nota col nome di SuperGhisallo. Poco prima di Civenna, si prende a destra per “San Primo” inoltrandosi nella Val di Guello. Si sale con pendenze regolari tra boschi e cascine, fino a raggiungere i 956m di altitudine con belle viste sulla valle. Si scenderà poi sbucando pochi metri dopo la Madonna del Ghisallo. (vedi mappa)

Condividi su: