Milano – Tirano – Bormio

Distanza: 71 Km (26 casa – lavoro, 6 lavoro – stazione centrale, 39 da Tirano a Bormio)

Mappa Percorso: Clicca qui (dal sito lifeintravel.it)

Lavoro e treno

Tappa1_1La tappa di avvicinamento al mitico Stelvio inizia come tutti i giorni: 26 km in bici per raggiungere il posto di lavoro, alle prime luci dell’alba. Al contrario di tutti i giorni però, parto con la bici da viaggio, carica delle piccole borse che utilizzo per gli spostamenti di pochi giorni.
L’altra differenza rispetto alla consuetudine, è che la mia giornata lavorativa terminerà eccezionalmente alle 12:00, momento in cui risalirò in bici per andare alla Stazione Centrale di Milano e partire con il treno verso Tirano (So). Da qui, ancora una volta, mi affiderò agli amici di Lifeintravel.it per raggiungere Bormio, luogo di partenza della scalata verso il Passo Stelvio (versante Lombardo).

Se avete intenzione di percorrere lo stesso percorso, vi consiglio vivamente la pagina sopra linkata, dove troverete mappa, descrizione, altimetria e file gpx del percorso. Insomma, tutto l’occorrente!

Da Tirano a Bormio

Tappa1_2Raggiungo Tirano, ultima stazione del treno, alle 15:00 circa e, dopo aver risistemato le borse sulla bici, mi avvio risalendo il corso dell’Adda, seguendo la ciclabile che si snoda per diversi chilometri tra piante di mele e piccoli, caratteristici, paesi. Terminata la ciclabile, il percorso prosegue sostanzialmente parallelo al corso dell’Adda (un po’ a destra e un po’ a sinistra) e alla strada provinciale, senza però mai incrociarla. A parte due o tre tratti brevi ma un po’ più impegnativi, la strada è un dolce falsopiano in leggera salita che conduce dai 400m circa di Tirano ai 1225 di Bormio. Il tutto in 37/40 km, a seconda se di tanto in tanto si vuole fare qualche deviazione, o prendere qualche via anzichè un’altra. Non fatevi spaventare dall’altimetria: è vero, si sale di circa 800m, ma è una salita dolce, percorribile senza faticare troppo.
Il panorama inoltre si fa chilometro dopo chilometro più panoramico, regalando un piccolo “antipasto di montagna”.

Pedalo senza troppa fretta, fermandomi di tanto in tanto per qualche foto. Raggiungo Bormio in tutta calma verso le 17.30. Per la notte mi sistemo in un albergo del posto.

Dal balcone della mia stanza vedo le montagne. Tra quelle c’è anche lo Stelvio. Mi corico con mille dubbi a proposito della mia tenuta sulle mitiche pendici dello Stelvio, ma ormai sono qui e quindi non mi resta che aspettare domani per saperlo.

Condividi su: